Le persone più ricche del mondo nel 2021

Oltre 633 miliardi di dollari sono stati accumulati dalle 10 persone più ricche del mondo da marzo 2020.Per metterlo in prospettiva, è più di sette volte la ricchezza accumulata dai primi 10 nel periodo precedente. Solo per fare un esempio, Elon Musk ha visto la sua ricchezza aumentare di almeno il 520% nell’ultimo anno. Nel frattempo, Jeff Bezos di Amazon ha guadagnato altri 74 miliardi di dollari. Con i dati dell’elenco dei miliardari in tempo reale di Forbes , navighiamo su come è cambiata la ricchezza di vari gruppi super-benestanti dall’inizio della pandemia.

Le aziende più innovative nel 2021

Quest’anno è stato pieno di cambiamenti indotti dalla pandemia che hanno spostato le priorità aziendali, eppure l’innovazione è rimasta una delle principali preoccupazioni tra le aziende di tutto il mondo. Utilizzando i dati della classifica annuale effettuata da Boston Consulting Group (BCG) utilizzando un sondaggio di 1.600 professionisti dell’innovazione globale, questo grafico classifica le prime 50 aziende più innovative nel 2021. Di seguito analizzeremo alcune delle aziende leader, insieme alle loro pratiche innovative, di seguito.

Dal Canada la più piccola cella solare al mondo

Piccola, anzi minuscola ma con un’efficienza sorprendete. È la cella fotovoltaica multigiunzione creata da Pierre Albert, con il team dell’Istituto 3IT e il laboratorio CNRS-LN2, dell’Università di Sherbrooke, in Canada. Il dispositivo misura appena 0,09 millimetri quadrati: una dimensione così ridotta da renderla la più piccola cella solare al mondo.

Verso celle solari flessibili su abiti e ombrelloni

Potrebbero finire sui vestiti, sugli ombrelloni in spiaggia o sulle automobili, le nuove celle solari flessibili realizzate grazie a una ‘ricetta’ innovativa che le rende più efficienti: le loro proprietà sono descritte in uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications dai ricercatori del dipartimento di Fisica del Politecnico di Milano in collaborazione con l’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IFN-CNR), l’Università di Erlangen-Norimberga e l’Imperial College di Londra.